Musica a scuola: il concerto di Natale

Concerto di Natale del biennio

 

Ormai le vacanze natalizie sono finite, ma vi ricordate il concerto di Natale?Viviamolo di nuovo in questo articolo!

Giovedì 19 dicembre, dalle 8.30 alle 10.30, il biennio ha assistito al concerto di Natale 2019, due ore di divertimento inaugurate dal discorso del nostro Preside e da quello della professoressa Bacci, in cui noi spettatori siamo stati coinvolti in un viaggio attraverso la storia della musica.

La prima nota di pianoforte ci ha fatto iniziare il percorso, e attraverso tutte le esibizioni siamo passati dagli anni ‘30 con Over the Rainbow, al rock degli anni ‘70 e ‘80 con Love of My Life e Jump, fino ad arrivare ai molti numeri pop e trap moderni.

Foto di Luca Cinquetti (@luca_5t)

 

Abbiamo avuto la fortuna di intervistare una ragazza tra gli artisti, che ci ha dato una panoramica di quello che è accaduto dietro e “davanti” le quinte. Cosa ci racconta? “Si è formato un bel gruppo tra i partecipanti e ci siamo sostenuti prima di ogni performance”, dice. Inoltre il pubblico ha dato un forte contributo con il suo entusiasmo, perché aggiunge: “Era una bella sensazione quando mi applaudivano durante la canzone”.

Per dare vita a questo spettacolo i ragazzi del triennio e del biennio si sono uniti e messi in gioco partecipando con le loro esibizioni.

Però dobbiamo ammettere che, senza i ragazzi che si sono occupati degli effetti speciali, della musica e senza i presentatori Federico Rovida, Wiem Jelassi e Chiara di 2Cs, lo show non sarebbe stato altrettanto suggestivo e non ci saremmo scatenati ugualmente. Infatti sembrava un vero concerto: non mancavano le torce, gli accendini e, chiaramente, i cori!

Da sinistra: Wiem Jelassi, Federico Rovida, Chiara, Prof. Bacci | Foto di Luca Cinquetti (@luca_5t)

 

E voi come avete vissuto questa esperienza? Fatecelo sapere nei commenti! 😀

Articolo di Alessia Saber e Alice Grignaffini 1Cs

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca sul cuore! 1 Like
Loading…


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.