Lotta contro il Coronavirus: le donazioni dei Vip

L’emergenza Covid-19 è presto diventata una questione globale e celebrità non sono rimaste con le mani in
mano; influencer e modelle, attori e cantanti, personaggi della moda e dello sport si sono resi protagonisti
di molteplici donazioni, raccolte fondi e incredibili iniziative per sostenere la sanità, i medici e gli infermieri,
affinché si possano avere più posti in terapia intensiva, più respiratori e tutto il necessario per garantire
sicurezza al personale sanitario, per proteggersi e per proteggere. Ecco qui di seguito alcuni tra i vip che
hanno dato il loro contributo contro il Coronavirus.
Tutti abbiamo sicuramente sentito parlare del contributo di Fedez e Chiara Ferragni, i primi che si sono dati
da fare: i due hanno donato 150.000 euro per il nuovo reparto di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele
qui a Milano, ma non si sono limitati a questo. Lanciando una raccolta fondi tramite instagram, in poco
tempo sono riusciti a raccogliere 4 milioni di euro, una cifra che ha permesso di inaugurare il reparto in
tempi record.
Verso metà aprile, l'asta speciale in streaming di Federica Pellegrini – con il contributo di Frank Matano – ha
fatto raccogliere 66mila euro, interamente destinati all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Sono stati
venduti 59 speciali cimeli dell'olimpionica di nuoto, quindi stiamo parlando di numeri assurdi e tutti per una
buona causa.
Altri personaggi come Bill Gates, Angelina Jolie, Kylie Jenner e Rihanna hanno donato da 1 a 10 milioni di
dollari per aiutare quanto possibile i servizi sanitari in tutto il mondo e nemmeno gli sportivi sono rimasti a
guardare:
Cristiano Ronaldo ha regalato 35 posti di terapia intensiva a Lisbona, Lorenzo Insigne ha destinato 100.000
euro agli ospedali in Campania, Francesco Totti ha donato 15 apparecchiature per la terapia intensiva e
Zlatan Ibrahimovic mascherine agli ospedali dell’Humanitas. Tanti altri invece hanno scelto di donare
attraverso la raccolta sostenuta dai Ferragnez, come Bobo Vieri, Paulo Dybala e Alvaro Morata.
Se invece vogliamo parlare di squadre calcistiche, la Roma ha aiutato l’ospedale Spallanzani, il Milan l’AREU
(Azienda Regionale Emergenza Urgenza), la Juventus ha preso l’iniziativa “Distanti Ma Uniti” e l’Inter è a
supporto dell’ospedale Sacco e dei sanitari della Protezione Civile.
Inutile dire che questi contributi siano fondamentali nella lotta contro un’epidemia mondiale che sembra
quasi inarrestabile, ma, se ognuno farà la sua parte, ne usciremo più forti di prima.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca sul cuore! 1 Star
Loading...