La bilancia della giustizia delle celebrità

Chi non ha mai sentito il nome di Johnny Depp?
Il famosissimo attore americano, noto dai più grandi per il suo ruolo di Willy Wonka ne “la Fabbrica di cioccolato” e dai più piccoli per la saga di successo Pirati dei Caraibi, che a partire dal 2016 è entrato a far parte del cast di Animali Fantastici: lo spin-off di Harry Potter, scritto da J.K. Rowling.

Il suo ruolo in questa saga, che per ora conta solo due film ma altri tre in programma, era a dir poco centrale: interpretava, infatti, l’antagonista ovvero il pericoloso mago oscuro Gellert Grindelwald.

Avete notato l’utilizzo dei verbi al passato?
Purtroppo, non è stata una svista, ma una terribile verità: Johnny Depp non interpreterà più questo ruolo, che gli calzava a pennello.

Perchè?
Perchè a volte la bilancia della giustizia non pende dal lato della verità nemmeno per le celebrità che ci potrebbero sembrare le persone più fortunate sulla Terra.
E Johnny è un chiaro esempio.
L’attore si era sposato con la collega texana Amber Heard, conosciuta per il suo ruolo in Aquaman, nel febbraio 2015, per poi divorziare nel 2016 siglando la fine di un matrimonio sbagliato che, finalmente, pareva essersi concluso.

Se non fosse che da quel momento, in realtà, è iniziato tutto.

Dopo la fine della loro relazione, i due attori si sono subito scagliati l’uno contro l’altro: la Heard aveva accusato Depp di violenza, ottenendo sette milioni di dollari poi donati in beneficenza.
Per un po’ le tensioni sembravano essere cessate, fino a quando il tabloid britannico The Sun, nel 2018, non ha pubblicato un articolo definendo Depp “wife beater” stando ad altre dichiarazioni fatte dalla ex moglie.

Questa volta, l’attore non è rimasto in silenzio: ha infatti negato le dichiarazioni contro di lui e i suoi avvocati hanno annunciato che avrebbero fatto ricorso al tabloid.

All’inizio di novembre di quest’anno, l’Alta Corte di Londra ha emesso il suo verdetto: Johnny Depp è colpevole.

Ma è la verità?
Nel corso degli ultimi due anni, infatti, sono venuti alla luce dettagli scioccanti sul matrimonio tra le due stelle del cinema: registrazioni nelle quali la Heard insultava Depp e ammetteva di averlo maltrattato fisicamente, dichiarazioni di Depp su fatti sconcertanti compiuti dalla moglie nei suoi confronti – una volta gli aveva spento una sigaretta sulla guancia e un’altra gli aveva rotto un dito con una bottiglia di vodka.
Sembrava quindi che la realtà dei fatti fosse l’esatto contrario di quella descritta da Amber Heard.

Ma ormai non c’era più nulla da fare.

La carriera di Johnny Depp sembra essere arrivata ad un punto critico: dopo la fine del processo, la Warner Bros. – produttrice di Animali Fantastici – ha infatti chiesto all’attore di dare le sue dimissioni, in quanto loro non volevano avere più niente a che fare con lui.
E così il sogno di un altro film con Depp come antagonista ad interpretare una figura tanto enigmatica ed affascinante come quella di Gellert Grindelwald viene infratto dall’annuncio dello stesso attore che nella sua pagina Instagram ha pubblicato la sua lettera di dimissioni, raccontando cosa fosse successo con la casa cinematografica e dicendo di rispettare la loro decisione.

“La mia determinazione rimane forte e intendo dimostrare che le dichiarazioni contro di me sono false” conclude “la mia vita e la mia carriera non saranno definite da questo momento”.

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca sul cuore! 1 Like
Loading…


Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.